Ciampi Sara - Il cigno

Data: 2013-04-27 10:47:24 - Categoria: Alfabeto Poetico 

Ciampi Sara

Il cigno


È l’ora del tramonto.
Sono sola in questa campagna
e la mia mente si perde
nell’immensità d’un silenzio dimenticato.

Il sole si smarrisce a poco a poco
tra i cirri sfumati
tingendoli d’un pallido rosa.

Laggiù nel fiume un cigno
scivola leggiadro
fendendo l’acqua
e nuota libero e solitario,
nessuno può fermarlo.

Il candore dei suoi piumaggi
risalta ancor di più
sotto questi ultimi timidi raggi,
mentre mostra tutta la sua eleganza
col fiero collo bianco.

Adesso è vicino:
mi par di cogliere
nel suo incedere maestoso
una rassegnata tristezza.

E mentre lenta scende la sera
portando dietro di sé la calma,
quel cigno scivola sul fiume
e va avanti, non si ferma.

Anche tu, splendido cigno, sei infelice
proprio come gli uomini,
che spesso nascondono la malinconia
sotto il candido manto della parvenza.