Busetti Isabella - 1 Agosto 1987

Data: 2013-07-01 11:28:32 - Categoria: I Migliori Poeti Italiani 

Busetti Isabella
1 Agosto 1987

E' un dolore forte,
Qui al centro del mio universo
E fa male tanto male è un dolore che non molla.
Penetrante che toglie il fiato,
Nulla lo placca nemmeno il mio passeggiare nella notte fonda.
La luna mi guarda e sorride, per un attimo tutto tace.
E fa dimenticare quel dolore,
È solo un attimo, e poi riprende
A pulsare forte, forte più di prima.
Io alzo lo sguardo, e la luna che mi sorrideva non c'è più.
È rimasto solo il suo mantello blu pieno di stelle.
Conto le stelle una dopo l'altra, nel cielo blu.
Mi addormento pensando alla luna, che non c'è più.
Al mio dolore non penso più.
La luna se l'è portato via.
Sorrido, ora il centro del mio universo è qui sul mio petto.
Mi guarda e mi sorride.
Non è la luna, non sono le stelle, ma qualcosa
Ineguagliabile, non c'è niente di più grande.
Piano mi sveglio e l'emozione di quel sogno,
Mi rapisce, e mi stordisce non distinguo più la realtà.
E cerco quel dolore, penso alla luna, alle stelle.
Poi qualcosa mi riporta alla realtà.
È il pianto di un bimbo che saluta l'alba del suo primo giorno.
Era lui il mio dolore acuto, la luna, le stelle.
Ora capisco, questa notte io ho partorito un figlio.
Bella come la luna avvolta in una coperta di stelle lei.
Mi guarda, sorride, è il mio universo,
Mia figlia è nata
Al mondo la presenterò
Con il nome
Eleonora.